Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Mogherini: "d'ora in avanti tutte le missioni di pace europee avranno anche il compito di proteggere e preservare il patrimonio culturale". Un altro significativo riconoscimento dell’azione italiana avviata in sede UNESCO e proseguita alle Nazioni Unite

Data:

31/10/2017


Mogherini:
Intervenendo al convegno "Le relazioni culturali internazionali: il ruolo dell’Italia nella nuova strategia dell’Ue", l'Alto Rappresentante della politica estera europea Federica Mogherini ha annunciato l’inserimento di un esperto culturale in tutte le missioni di pace europee, precisando che “è un'idea partita dall’Italia, che l'UE ha adottato: d'ora in avanti tutte le missioni di pace europee avranno anche il compito di proteggere e preservare il patrimonio culturale”.
 
Secondo l’Alto Rappresentante, nella difesa del patrimonio culturale "c'è in ballo anche la sicurezza", e "la politica estera non può prescindere da un lavoro sulla cultura […]; il know-how italiano in questo settore è da valorizzare”. 
 
Dopo l’azione avviata dall’Italia all’UNESCO e l’approvazione, da parte del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, della "storica" Risoluzione 2347 (24 marzo 2017) sulla protezione del patrimonio culturale, presentata da Italia e Francia, l'iniziativa lanciata dall'Unione europea è un ulteriore importante segnale di riconoscimento del lavoro svolto dal nostro Paese per l'inclusione della componente culturale nelle azioni umanitarie, nelle strategia di sicurezza globali e nei processi di costruzione e mantenimento della pace.
 
 
Per approfondimenti:
 
 

211